Non meditare. Inizia a visualizzare. Parola di Anastasia Pelliccia.

 

Anastasia Pelliccia, Psicologa e Psicoterapeuta

“Ciao sono Anastasia e sono Psicologa e Psicoterapeuta ad Approccio Umanistico e Bioenergetico. Sono anche esperta negli Interventi Assistiti con gli animali (Pet therapy).”

Anastasia si occupa da anni dell’attività clinica nell’area degli adulti e coppie e da qualche anno ho deciso di dedicare una parte della sua professione alla Pet Therapy. “Collaboro con la Scuola Delfino di Pescia sia come Responsabile di attività e progettazione, sia come Coadiutore del cane grazie al mio collega speciale di nome Sun (un labrador retriever).

“Sono nata ad Itri, in provincia di Latina, ma sono toscana d’adozione. La Toscana è dove vivo, dove esercito la mia professione da diversi anni, sopratutto nelle zone di Pistoia, Sesto Fiorentino e Cascina.”

E’ una di quelle psicoterapeute che non si ferma di fronte a nulla e utilizza molte tipologie di percorso per seguire i suoi assistiti. “Organizzo gruppi di incontro finalizzati al Benessere psicologico ed emotivo – racconta Anastasia. Per me la cosa importante è che la persona che arriva nella mia stanza di terapia possa sentirsi ACCOLTA/O, comoda/o, come se fosse tra le pareti di casa sua.”

La parola spazio è importante per lei perchè è il posto che una persona si crea per potersi sentire libero “dove potersi concedere un con-tatto autentico con se stesso, senza doversi sentire in obbligo a rincorrere il tempo che scorre velocemente.”

Un altro esempio di spazio e di percorso che Anastasia utilizza per le sue sedute di psicoterapia è la visualizzazione. E’ talmente particolare come concetto che più che spiegarmelo, Anastasia me lo ha fatto vivere.

Trovate tutto nel video, quello che non si vede sono le mie sensazioni, ciò che ho provato. Adesso a posteriori ho deciso di descrivervi com’è stato per me vivere questa esperienza di visualizzazione attraverso il veicolo della Nuvola Bianca.

Faccio una piccola premessa: io, come del resto Anastasia, credo nella capacità e volontà di essere e sentirsi presenti in contatto con le proprie emozioni e vissuti personali. Perciò devo dire che mentre seguivo le indicazioni vocali della psicoterapeuta ho avuto modo di far riaffiorare sopratutto un ricordo. Sarà che sono giorni difficili, sarà che sono del segno del toro e ho un costante bisogno di muovermi e di stare a contatto con la terra e la natura, ma la prima cosa che ho visto appena entrata metaforicamente nella nuvola è stato il giardino di casa dei miei, dal quale si vedono le montagne. D’inverno la montagna è spoglia e pian piano con la primavera gli alberi si riempiono di verde. Nascondono tutto quello che c’è sotto. Alla fine di settembre però alcuni boscaioli iniziano a tagliare gli alberi. Ripuliscono la vegetazione e preparano la legna per l’inverno che deve tornare. In quei giorni si vede un sentiero che sale. Non ho mai capito da dove parta, né dove porti, ma mi ha sempre incuriosito.

Le mie tre parole sono Montagna, Taglialegna e Sentiero. Quello che ho capito è che la visualizzazione di Anastasia mi ha mostrato un percorso. Non so sè è quello che sto attraversando, oppure quello che vorrei o dovrei seguire. So che sono sulla strada, che la vedo chiara di fronte a me. Non so da dove sono partita e ancora non so dove sto andando, ma quello che vedo mi piace e mi fa stare bene.

“La presenza dona nutrimento non solo al nostro modo di essere al mondo – dice Anastasia – ma anche al vivere le nostre relazioni, ed imparare ad essere presenti con noi e con gli altri.”

Altri due valori che questa fantastica donna persegue sono l’Autenticità e la Creatività: “il primo è un elemento essenziale per essere trasparenti e spontanei nelle relazioni con gli altri – spiega Pelliccia – per non sentire il bisogno di doversi nascondere. Il secondo è l’ingrediente immancabile nella stanza di terapia che dona anima e corpo ai bisogni ed ai desideri più profondi della persona. Essere autentici significa essere pienamente in contatto con il proprio sentire e con la persona che abbiamo di fronte, mentre essere creativi significa concedersi l’opportunità per imparare a star bene, vivere al meglio la vita di tutti i giorni e le relazioni con gli altri ed in primo luogo con se stessi.”

Blogger ed aspirante giornalista, potete leggere ciò che scrivo anche su uaumagazine.com e su http://www.pistoiasette.net

ps. Ogni tanto faccio anche qualche video. Ciò che pubblico lo vedete sulla mia pagina facebook @c.alice e sul mio canale youtube 

Pubblicato da studio.509.blog

Ciao sono Alice Lavoratti e con la mia Best Friend Gaia nel 2015 abbiamo aperto questo blog che porta il nostro nome: Studio 509, ovvero due menti nate una il 5 maggio e una il 9 luglio che studiano sempre qualcosa di nuovo. Nel 2018 si è aggiunta Irene Fedi, la nostra cuciniera e foodblogger di fiducia, che ogni tanto ci regala le sue ricette. Dal 2020 sono solo io a scrivere - almeno per un pò - perchè le mie due fantastiche amiche sono state investite dalla bellezza della materinità. Perciò ecco un piccolo cambio di rotta editoriale e il collegamento alla mia pagina facebook personale @c.alice - il canale di Alice - dove pubblico ciò che scrivo qui sul blog e su altre testate giornalistiche. Se vi va di seguirci siamo anche su INSTAGRAM con il nome @studio.509.blog ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: