Il sughero: 5 idee di riciclo creativo con i tappi di sughero

“Chi possiede l’immaginazione, con quale facilità crea dal nulla un mondo.”
GUSTAVO ADOLFO BÉCQUER

Il sughero è un materiale naturale, leggero, elastico e spugnoso: pochi sanno che il
sughero si ottiene dalla corteccia di una quercia detta sughera; e che viene ancora oggi ricavato a mano.

SAPETE COS’E’ IL SUGHERO (PER DAVVERO?)

Gli strati di sughero crescono di anno in anno sotto la corteccia dell’albero, fino a
raggiungere uno spessore che va dai 20 ai 70 mm: soltanto allora si può procedere al
decorticamento e alla raccolta di questo materiale naturale; questo, però, implica tempi
di attesa molto lunghi poiché la quercia sughera deve avere raggiunto almeno i 10/14
anni di età e un tronco di 30 o 40 cm.
Il primo prodotto raccolto è particolarmente grezzo, molto ruvido e nodoso e viene, di
solito, utilizzato per gli agglomerati: dopo una seconda scorzatura, invece, si ottiene il
sughero che generalmente siamo abituati ad utilizzare sotto forma di tappo.

Quanti tappi di sughero abbiamo in casa?
Cosa farne quando non servono più?

Il sughero è un materiale talmente versatile, ecologico e durevole che può essere
riciclato più e più volte per molti usi: ecco 5 esempi di riciclo creativo con tappi di
sughero:

segnatavolo sughero– Segnatavolo
Realizzarlo è davvero facilissimo e l’effetto finale è molto scenografico. Importante è scegliere 6 tappi della stessa dimensione, meglio se usati perché donano quel tocco di
vissuto shabby che ultimamente fa tendenza. Sarà sufficiente formare due file da 3 tappi e accostarle sul lato fermandole con una goccia di colla a caldo. Sopra si andrà ad applicare un nastrino di rafia naturale e il cartoncino con il nome del tavolo.

Tappetino da bagno
Il sughero, tra le altre cose, è un materiale impermeabile e inattaccabile dalle muffe:
quale posto migliore per utilizzarlo, dunque, se non il bagno, magari ai piedi della
doccia?riciclo-tappi-di-sughero-tappeto-per-bagno
Serviranno circa 200 tappi, da tagliare a metà ed incollare su un tappetino antiscivolo,
per avere un originale tappetino da bagno.

Sottopentola
L’ennesima qualità del sughero è la sua natura ignifuga e isolante, caratteristica che lo
rende un ottimo alleato in cucina.

Riciclo-tappi-di-sughero-Sottopentola-fai-da-te-con-tappi-di-sugheroDei tappi di sughero incollati insieme possono stare vicino ai fornelli in veste di
sottopentola: basta incollare i tappi uno accanto all’altro, dando loro la forma che si preferisce.

Alberello-Natale-Tappi-Sughero-Pigna

Alberelli di Natale
Siamo vicini a Natale e allora perché non insegnare ai più piccoli a dare una seconda
vita ai materiali utilizzati? Sarà sufficiente prendere dei tappi di sughero e incollarvi
sopra una pigna, magari colorata o cosparsa di porporina: otterremo, così, dei simpatici
alberelli natalizi da utilizzare come segnaposto, chiudipacco o decorazione per l’albero di Natale.

tappi di sughero portachiavi

Portachiavi
Distinguere le chiavi grazie al nostro vino preferito?
Certo che si può: basta fare un piccolo foro su uno dei lati del tappo, applicare una
goccia di colla e poi infilare il gancetto e l’anello di acciaio necessari a tenere le chiavi.
Il gioco è fatto.

CONSIGLIO FACILE!

I tappi di sughero possono essere utilizzati interi oppure divisi a metà: in quest’ultimo
caso potrebbero risultare difficili da tagliare, in quanto particolarmente rigidi.
Prendete una pentola, mettete i tappi e coprite di acqua.
Mettete sul gas e fate bollire, con coperchio, per una decina di minuti.
Appena i tappi saranno maneggiabili divideteli a metà con l’aiuto di un coltello da cucina: sarà facilissimo tagliarli!

Tiziana Sevi

idee creative, riciclo creativo, natale 2020 

3 pensieri su “Il sughero: 5 idee di riciclo creativo con i tappi di sughero

  1. Sono un’amante del riciclo creativo e cerco di reaizzare le mie creazioni partendo sempre dal recupero, che dire hai una nuova follower di sicuro seguirò altri articoli di questo tipo, riciclare è importante anche come fattore da insegnare agli altri a volte recuperare e ridare nuova vita a qualcosa che si teemeva perso e sensa senso può dare quella marcia in più, complimenti bellissimo blog.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...