DON’T CALL ME TRAVEL BLOGGER: L’ULTIMO POST

Cari amici e amiche di @studio.509

Per chi mi segue sul mio Instagram e quello nostro di Studio 509, per chi ci segue qui sul Blog e su Facebook o alla radio, lo sapete già: quest’anno ci siamo impegnate e questa rubrica è stata per me il trampolino di lancio; la valvola di sfogo e la scusa per prepararmi a questo mio primo lungo viaggio che intraprenderò tra 2 mesi negli Stati Uniti d’America.

In questi mesi ho capito una cosa: il viaggio lo sto compiendo dentro di me, da tanto tempo. Forse non lo porterò mai a compimento, un pó perché mi piace viaggiare anche solo con la mente e fare nuove esperienze e un pó perché la vita è sempre ricca di sorprese.

Quella che vedete in queste foto è @alisinwondercounty il mio alter ego emoji che ho creato per scherzo, ma che trovo mi rispecchi alla perfezione.

Ho compiuto 30 anni e mi sento totalmente “tabula rasa”, vuota e libera dentro. Posso fare tutto perché non mi prendo impegni a lungo termine per la prima volta nella mia vita. Vivo i momenti per quelli che sono, giorno per giorno, facendo solo le cose che mi va di fare. Riposandomi veramente, corpo e mente.

Ho compiuto un percorso, che continua. Sono sulla strada giusta, lo sento. E sapete perché? Perché ho smesso di chiedermi dove volevo andare. Ho smesso di pensare a cosa mi dicono gli altri. Ho smesso di prendermela per quello che mi succede intorno. La vita è una cosa che va oltre la nostra immaginazione. Il controllo dobbiamo averlo anzitutto di noi stessi ed essere pronti a reagire alle intemperie che l’ambiente circostante ci scaglia contro. Bisogna scollegarsi, respirare e dire “I don’t Care”. Solo allora saremo in grado di capire quali sono le persone importanti, quelle fondamentali, le cose che vanno fatte perché ti fanno stare bene al di là del tempo e dei soldi.

Per questo motivo c’è un nuovo volto di Alis sui social. Per questo motivo ho limitato l’uso di Facebook e Instagram – anzi Facebook sul telefono non lo tengo nemmeno più. Per questo motivo mando in vacanza la mia rubrica DON’T CALL ME TRAVEL BLOGGER: ho deciso di prendermi ancora più tempo per me stessa e di dedicarmi a quello che mi fa stare bene. Voglio vivere le esperienze senza stare attaccata al cellulare, fare foto e video con la Lumix, non con il mio Samsung S8 pronte per essere editate, postate e poi dimenticate.

Non è un addio, ma solo un arrivederci alla prossima stagione: prendo ferie anticipate e mi dedico a me stessa, anche in previsione del corso SELF CONTROL che terrò per ANSES dal prossimo 1 ottobre 2018

Trovate tutte le info cliccando qui.

#xoxo Alice Lavoratti

2 pensieri su “DON’T CALL ME TRAVEL BLOGGER: L’ULTIMO POST

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...