Don’t Call me Travel Blogger: Universal Studios Si o No?

Foto da Google della fontana d’entrata degli Universal Studios di Los Angeles

A Los Angeles staremo poco. Arriveremo il pomeriggio alle 16 e credo, almeno così a pensarci ora, che ci lanceremo sulla costa per vedere l’oceano e il tramonto (vi ricordate il post della scorsa settimana?).

Gli Universal Studios sono o non sono una meta cult da visitare nella città degli Angeli? Bella domanda!

Personalmente, da amante del cinema, forse preferirò lanciarmi alla ricerca degli angoli storici della città che sono stati teatro dei più bei film mai girati. Forse, la cosa migliore da fare è dedicarsi all’ambiente urbano di Los Angeles, piuttosto che “rinchiudersi” in un grande parco giochi come questo. Ma come può una harrypottiana sfegatata come me non andare a vedere Hogwartz? Cioè, capitemi, li dentro c’è il Castello di Harry Potter! Li dentro c’è Springfield; c’è l’edificio con la faccia di Krusty il Clown – più che per me questo sarebbe il posto per mio marito, io adoro i Griffith.

Insomma, la scelta da affrontare sulla nostra prima tappa in California è davvero ardua e, per fortuna, abbiamo ancora diverso tempo per pensarci.

Una cosa è certa, se si decide di visitare i fantastici studios hollywoodiani non lo si fa alla ricerca dei topic trend del cinema, per quello, secondo me, la cosa migliore e più stimolante è passeggiare sulla walk of fame ed entrare in un negozio di Rodeo Drive per sentirsi almeno una volta nella vita Pretty Woman.

Julia Roberts e Richard Gere nella famosa scena dello shopping a Rodeo Drive in Pretty Woman.

Sui social, ultimamente, sto seguendo una coppia diversamente famosa in Italia – Andrea Damante e Giulia De Lellis – che stanno affrontando un giro pazzesco delle più belle mete di California e Florida. Loro sono stati agli Studios e hanno documentato tutto sui loro profili. A vedere l’ambiente con i loro occhi – a parte fatto che è gennaio e stanno in t-shirt e infradito tutto il giorno – dev’essere davvero una bella esperienza, che vale anche tutti i dollari che costa (tra l’entrata, il salta fila e altre cose varie ci vogliono circa 50/80 $). Ma detto tra noi, il viaggio che io e mio marito andiamo a fare è un tuffo in un sogno tutto nostro, che speriamo non si distrugga nel momento in cui siamo là. Quindi, perché perdersi la vera vita californiana per entrare nel paese dei balocchi?

#xoxo Alice Lavoratti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...