💬💬SOCIAL E ANTI-SOCIAL: COME GUARDIAMO IL MONDO CON INSTAGRAM🗨🗨

download

 

“Si vede bene solo col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.”

Questa frase non è nostra – per i lettori più accaniti e gli impagabili sognatori sarà stato facile riconoscere il tono del celebre “Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupery – ma riassume bene un tema che abbiamo affrontato diverse volte nel nostro programma radio del venerdì sera dalle 20 alle 21 su whiteradio.it 

Come guardiamo la realtà che ci circonda? Riusciamo veramente ad essere obiettivi fino in fondo con noi stessi? Ma sopratutto, quando guardiamo i nostri profili social e quelli dei nostri “amici” o followers, riusciamo a vedere chi sono veramente o ci concentriamo solo sul lato apparente che il social ci offre?

La visione del mondo e degli altri sta diventando sempre di più un mood operativo giornaliero e costante nella vita di tutti noi; quasi non volessimo pensare a noi stessi, alla nostra realtà perchè troppo complicata di vivere, come fosse un’equazione troppo complessa da risolvere. Ed ecco che ci concentriamo su ciò che gli altri ci mostrano di loro, pensando che siano migliori, che la loro vita sia più semplice.

Non sono tanto le parole a colpirci, quanto le immagini: ecco perchè Instagram sta dando veramente le paghe a Facebook. Nella sua semplicità ci mostra le immagini che i nostri contatti vogliono che vediamo di loro. Successivamente ci costruiamo un’immagine fatta di scatti reali, che, per certi versi, valgono più di mille parole perchè ciò che occhio vede lingua non può correggere. Ma sarà veramente cosi?

Lo scorso venerdi 15 dicembre ne abbiamo parlato con il guru di Instagram, Nicola Carmignani, che è tornato ad essere nostro ospite, stavolta fisicamente, e ci ha dato la sua versione su come il mondo dei social abbia si cambiato il modo di vedere le cose e le persone, ma anche come le persone stesse abbiano negli anni cambiato il modo di usare i social:

“E’ buffo, ma se ci pensate, Instagram rappresenta una sorta di diario del nostro prima e del nostro dopo. Ci mette di fronte al nostro cambiamento: a come eravamo e come siamo, ci fa vedere i luoghi che frequentavamo e quelli che invece frequentiamo adesso. Ci aiuta a capire che persone siamo e che tutti possono essere diversi se lo desiderano, migliori. Vedere gli altri che “fanno cose” ci spinge a fare altrettanto, a muoverci. Ed è questo il succo della vita, no? Il movimento.”

Nicola-Carmignani-049

Photo footage – Nicola Carmignani

Quando il social è, inconsciamente, anti-social: Instagram con le sue foto ci mostra semplicemente ciò che eravamo e ciò che siamo, le nostre passioni, ciò che ci piace o non ci piace e ci aiuta a stringere dei rapporti che, seppur virtuali, hanno una parvenza di vero. Facebook fa altrettanto? Io non credo, perchè l’italiano non è un’opinione e se scrivi male un congiuntivo o sei talmente privo di idee da dover pubblicare solo citazioni penso sia difficile intrecciare un qualche rapporto duraturo.

nicola

Photo footage – Nicola Carmignani

Per scoprire il resto dell’intervista a Nicola e tutti i dettagli sulle stories Instagram di Natale vi consigliamo di riascoltare il podcast della puntata a questo link.

#xoxo Alis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...