509 Local Guide: l’antico orologio a 6 ore di Montecatini Alto

Photo by Alis – veduta di Montecatini da Montecatini Alto

Cosa fate voi nelle vostre domeniche settembrine? Beh, se il tempo é ballerino e ti ritrovi a casa senza sapere come ammazzare la noia, ti metti a cercare un posto vicino casa dove poter staccare la mente per due ore e non pensare giá al fatto Che il giorno dopo é lunedi.

Ieri pomeriggio, grazie a mio marito Che ha avuto l’idea, sono stata a Montecatini Alto: abbiamo preso la vecchia Funivia “Gigio”, un vero cimelio storico dove ti ritrovi a parlare con le persone – I più carini e simpatici sono stati una coppia di simpaticissimi pisani con un coppia di Amstaff al guinzaglio, davvero carini e coccolosi – e goderti il panorama lentamente.

Photo dettaglio by Alis – la funivia per Montecatini Alto

Il borgo é carino e confortevole: a girarlo tutto ci vuole veramente poco, ma l’atmosfera Che si respira é molto suggestiva, sopratutto in una giornata strana come quella di ieri, dove le nuvole ostacolavano la Forza dei raggi del sole, regalando emozioni forti.

Photo by Alis

La sorpresa più bella peró ce l’ha regalata l’orologio: antico – risalente al 1600 – e al tempo stesso perfetto in ogni dettaglio. Perfettamente funzionante é uno dei pochi orologi a 6 ore rimasti nel mondo (ce ne sono solo 70), e uno dei 6 ancora funzionanti.

Photo by Alis – la Torre dell’orologio

La simpatica ed esperta signora Che controlla l’orologio ce ne ha raccontato la storia: infatti, questi particolarissimi orologi suonano solo ogni 6 ore perché furono studiati dai monaci Che dividevano la giornata in quartine; ognuna aveva la sua preghiera da recitare, quindi ogni qual Volta la campana suonava era l’ora di una specifica preghiera e la gente del paese accorreva alla Torre per recitarla con i frati.

Siamo stati anche molto fortunati ad arrivare in tempo per il rintocco delle 18 e vedere il meccanismo Che regola la funzione dell’orologio con due pesi, uno dei quali originale dell’epoca. Purtroppo non é possibile salire le antiche scale di quercia, Che si sono mantenute davvero bene nei secoli, ma Che potrebbero comportare un pericolo per i “non addetti ai lavori”.

Photo by Alis

Dopo una breve sosta in Piazza per un piccolo aperitivo, riprendiamo la funivia e riscendiamo a valle, carichi di un nuovo e stimolante bagaglio culturale sulla nostra Bella Toscana, divertiti e rilassati dall’esperienza.

Info utili alla gita: scarpe comode e sciarpina di salvataggio per il vento.

Alis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...